00 2 min 3 settimane

MADDALONI- E’ cominciata la “cura della ghisa”. Aperto il grande cantiere per arginare il collasso della conduttura portante in via Caudina. Sono arrivati i tubi nuovi: per rimuovere le falle sarà necessario sostituire 250 metri di condotte in polietilene con quelle di ghisa. Non si circola nel punto più congestionato della viabilità. Cambia la viabilità: via Caudina è chiusa al transito ai veicoli diretti verso Caserta. Anche i bus di linea non potranno entrare nell’area urbana. Per tutti i veicoli più piccoli, sarà consentita la deviazione su via Sena, via San Francesco d’Assisi, piazza Ferraro per reimmettersi su via Libertà. Sull’arteria interessata dallo scavo invece si potrà viaggiare su una sola carreggiata (direzione Santa Maria a Vico). Il dispositivo sarà sperimentale e seguirà anche le fasi di avanzamento del cantiere. In concreto, la rimozione della tubatura collassate sarà totale. Prima, si procederà alla posa in opera delle condotte da 22 millimetri. Poi, verranno messe in pressione. In contemporanea, la vecchia condotta continuerà ad erogare acqua. In un secondo momento, si procedere progressivamente alle fasi di allaccio dei singoli immobili alle condotte. L’obiettivo dichiarato è ridurre al minimo l’interruzione dell’erogazione idrica in una giornata caratterizzata dall’ondata di caldo.

Redazione