00 2 min 9 mesi

Sono stati fermati per un controllo mentre a bordo dell’autovettura in uso si aggiravano, nella tarda serata di ieri, per le vie di Cancello ed Arnone, in provincia di Caserta, i due cittadini albanesi che immediatamente identificati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe, sono risultati illegalmente rientrati in Italia dopo l’espulsione con accompagnamento alla frontiera, avvenuta nel marzo del 2019.

Contestualmente, i militari dell’Arma hanno riscontrato che l’autovettura sulla quale viaggiavano, una Fiat Punto di colore grigio, risultava oggetto di furto denunciato il 15 maggio scorso nella provincia di Napoli e, pertanto, il conducente è stato altresì denunciato per ricettazione.

I due albanesi, un quarantacinquenne e un quarantaquattrenne con precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, sono stati arrestati e dovranno rispondere di reingresso illegale sul territorio dello Stato. Gli stessi sono stati posti a disposizione della competente autorità giudiziaria presso le camere di sicurezza dell’Arma.

Redazione