00 2 min 3 mesi
  • al raggruppamento temporaneo di imprese composto da Hitachi Rail STS S.p.A., Eredi Giuseppe Mercuri S.p.A. e Comesvil S.p.A.
  • installazione ACCM propedeutica a sistema ERTMS

Rete Ferroviaria Italiana, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane, ha aggiudicato la gara per la progettazione esecutiva e realizzazione degli interventi relativi all’installazione dell’ACCM* (Apparato Centrale Computerizzato Multistazione) al raggruppamento temporaneo di imprese composto da Hitachi Rail STS S.p.A., Eredi Giuseppe Mercuri S.p.A. e Comesvil S.p.A.

I lavori interesseranno la tratta Maddaloni-Cervaro e prevederanno la realizzazione di impianti di segnalamento, telecomunicazioni, opere civili e impianti tecnologici.

Il bando ha un valore di oltre 71 milioni di euro.

L’installazione dell’innovativo apparato tecnologico è propedeutica e complementare all’attivazione dell’ERTMS (European Rail Transport Management System), il più evoluto sistema per la supervisione e il controllo del distanziamento dei treni adottato sulle linee alta velocità. 

* Un Apparato Centrale Computerizzato Multistazione, gestisce più stazioni da un Posto Centrale che concentra le funzioni e le logiche di tutti gli impianti controllati, e una serie di Posti Periferici dislocati in corrispondenza dei piazzali, e collegati tipicamente con reti a fibra ottica.

Un ACCM quindi, di norma, gestisce una linea o un Nodo Ferroviario da un Centro dove di solito sono concentrati tutti gli Operatori della Circolazione. Da tale Centro è possibile impartire e ricevere Comandi/Controlli sicuri a tutti gli impianti controllati come se si fosse nella Postazione Locale.

Redazione