00 2 min 6 anni


“Dopo le notizie apparse su alcuni organi di stampa, è doveroso da parte del Partito Democratico fare chiarezza.
Il confronto all’interno della sezione, non può che essere interpretato come un segnale positivo sia in termini di proposte che di idee.
In linea di massima, il Partito è unito per quel che concerne la fase congressuale. Si farà, si deve fare. Lo dobbiamo a tutti coloro che ci hanno investito della loro fiducia,  alle 3000 persone che ci hanno votato, agli iscritti, ai simpatizzanti, alla città, soprattutto alla città. 
Il Partito Democratico maddalonese non può rimanere ancora senza una guida.
L’attuale Commissario, l’Onorevole Pina Picierno, ha fatto grandi sforzi in questa fase ma alla sezione serve una guida locale che possa ripristinare la normalità.
Nessuna rissa è avvenuta durante l’ultima riunione. Semplici normali ed ovvie divergenze che sono alla base di una sana proposta politica che valorizzano i sani principi della ragion di Stato. Il Partito Democratico c’è, è vivo ed i consensi raccolti alla scorsa tornata elettorale certificano il lavoro in città di un gruppo che si muove in un’unica direzione che è quella di raccogliere le istanze dei cittadini ed attuarle durante la prossima consiliatura che, ci auguriamo, vedrà il Partito Democratico imporre la propria forza elettorale, unitamente alle proposte amministrative.”
Angelo Campolattano e Luigi Correra – Subcommissari PD Maddaloni
 

bocchetti