00 2 min 3 mesi

«La mancata attivazione del distretto commerciale, rappresenta un danno enorme per tutto il comparto economico della nostra città». A denunciarlo è Cesare Zumbolo, presidente dell’Associazione Commercianti di Castel Volturno. «L’ignavia amministrativa della giunta Petrella ci ha precluso l’ottenimento di ingenti finanziamenti da parte della Regione che avrebbero permesso al mondo del commercio di fare quello scatto di reni fondamentale per creare servizi, occupazione e sviluppo a Castel Volturno – ha spiegato Zumbolo – gli altri comuni che hanno costituito i distretti hanno infatti sbloccato finanziamenti che porteranno ricadute importanti su tutte le attività commerciali ed economiche». Il rammarico più grande di Zumbolo è rappresentato dal fatto che le associazioni hanno tallonato l’amministrazione per cercare di creare il distretto commerciale. «Abbiamo avuto incontri istituzionali che sarebbero dovuti essere prodromi alla creazione del distretto – ha spiegato – il cambio di assessore e la chiusura totale nei confronti della città hanno impedito che a quegli incontri facesse seguito una parte operativa che avrebbe determinato la nascita del distretto». Il presidente dell’Associazione Commercianti evidenzia come questo sia un treno «che è stato fatto perdere alla nostra comunità da parte di chi aveva la responsabilità di guidare questa fase». «Dopo un’estate positiva per il litorale di Castel Volturno con una ripresa del turismo – ha chiosato – il distretto avrebbe rappresentato l’adeguata prosecuzione di quel processo di rilancio del comune castellano che, purtroppo, per colpa di chi ci amministra, ha subito una sonora battuta d’arresto»,

Redazione