00 2 min 1 settimana
Sequestrati macchinari, attrezzi per la produzione e migliaia di articoli falsi. Denunciati due soggetti

I Finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno individuato un deposito nei sotterranei del Centro
Direzionale, ove erano stipate migliaia di articoli contraffatti (indumenti, accessori per l’abbigliamento, borse e
scarpe) riproducenti i marchi di note griffes, quali Louis Vuitton, Adidas, Nike, Gucci, Balenciaga, Fendi,
Armani, Versace, Prada, Burberry, North Face, Stone Island, The Dsquared, Lacoste, Palm Angels.
Mirati approfondimenti investigativi hanno consentito ai militari del Gruppo Pronto Impiego di risalire
tempestivamente anche ai locali ove la merce veniva assemblata. All’interno della fabbrica clandestina, sita nel
quartiere Chiaiano, sono state rinvenute così oltre 70 attrezzature, tra macchine da cucire, termo pistole, telai,
vernici e spatole, nonché etichette, materiale per il packaging e 8 rotoli da 250 metri di pelle cadauno di
pregevole qualità, pronta per essere lavorata.
All’esito degli interventi, i “Baschi Verdi” hanno denunciato due cittadini di origine partenopea, padre e figlio,
per i reati di contraffazione e ricettazione, nonché posto sotto sequestro i due locali individuati, le attrezzature,
un’autovettura e oltre 3.000 articoli contraffatti, per un valore di 500.000 euro.

Redazione