10 4 min 2 mesi
Il presidente chiede scusa ai tifosi azzurri

Il Napoli di Mazzarri non sa più vincere e vede allontanarsi il quarto posto in classifica, dopo il pareggio a reti inviolate contro il Monza frutto delle diverse occasioni create ma non sfruttate dagli azzurri. In particolare, Anguissa e Kvaratshkelia nel primo tempo e, nella ripresa, ancora il georgiano e Gaetano non riescono a sbloccare il punteggio e regalare tre punti che il numeroso pubblico e, soprattutto, la classifica richiedevano. Beffa evitata dal rigore calciato malissimo da Pessina intercettato da Meret, poi uscito subito dopo per noie muscolari. Partita nervosa con otto ammoniti e i due tecnici espulsi (oltre a Maric dalla panchina). Bersaglio preferito ancora una volta il georgiano, “attenzionato” sempre di più dagli avversari.

https://giornalenews.it/archives/162118

Al termine della gara il patron de Laurentis ci mette la faccia prendendosi la scena: “Tutto quello che è successo finora è colpa mia, me ne assumo la responsabilità. Per questo chiedo scusa ai tifosi e ai napoletani per la posizione in classifica. Il campionato è lungo e ci muoveremo sul mercato per recuperare il tempo perso“. Poi rivolge un appello a Gravina e Rocchi prima di congedarsi con gli auguri:

L’appello di de Laurentiis a Gravina e Rocchi

Questa sera devo pregare Gravina e Rocchi di cercare di dare un senso e spettacolarità al calcio italiano, perché sta diventando una costante che invece di partite di calcio vediamo partite di rugby interrotte continuamente e senza che ci sia equità. Ci sono stati arbitraggi sfavorevoli nei confronti del Napoli, come ad altre squadre. Ma un arbitro non può permettersi di buttare fuori due allenatori come Palladino e Mazzarri. Utilizzare i cartellini così non va bene, viene a mancare il principio di equità. A furia di correre, evidentemente, manca l’ossigeno al cervello. Forse gli arbitri corrono troppo e vedono i fantasmi. Allora dico a Rocchi che è il caso di fare i cambi, come facciamo coi calciatori“. L’auspicio dei tifosi è che il nuovo anno porti realmente calciatori adatti e funzionali alla causa azzurra, capaci di far invertire la rotta e ritornare la squadra ammirata e vincente della prima parte del 2023, gemella diversa della squadra vista negli ultimi mesi.

TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): Meret 6,5 (74′ Contini 6); Di Lorenzo 5.5, Rrahmani 6, Juan Jesus 6,5, Mario Rui 6,5; Anguissa 5.5, Lobotka 5.5 (85′ Simeone sv), Zielinski 5 (71′ Gaetano 5,5); Zerbin 6.5 (71′ Lindstrom 5), Raspadori 5, Kvaratskhelia 6. All. Mazzarri 5.5

MONZA (3-4-2-1): Di Gregorio 7; D’Ambrosio 6 (76′ Cittadini 5,5), Gagliardini 7, Caldirola 5,5; Pereira 6 (46′ Birindelli 6,5), Akpa Akpro 6,5 (62′ Bondo 5,5), Pessina 5, Ciurria 6,5; Valentin Carboni 6 (57′ Colpani 6), Mota Carvalho 6; Colombo 5.5 (76′ Machin 6). All. Palladino 6.5.

Arbitro: Di Bello

Ammoniti: Pereira (M), Birindelli (M), Juan Jesus (N), Di Lorenzo (N), Cittadini (M), Gaetano (N), Bondo (M), Kvaratskhelia (N)

Espulsi: 83′ Mazzarri (all. Napoli) e 93′ Palladino (all. Monza) per proteste; 95′ Maric (M) dalla panchina per proteste

Nello Ferraro