00 2 min 4 settimane
“Confronto tra scienza e coscienza”

Mercoledì 22 maggio, a partire dalle ore 10, presso l’Auditorium provinciale di via Ceccano a Caserta, si svolgerà un evento dal titolo “La diversità come valore fondamentale dell’universalità- Confronto tra scienza e coscienza”, organizzato dalla Provincia di Caserta, con il coordinamento della prof.ssa Maria Cristina Grillo, vicepresidente dell’associazione RiseUp.

Dopo i saluti istituzionali del Presidente della Provincia Giorgio Magliocca, interverranno proprio Maria Cristina Grillo, autrice de “I Bambini delle Fate”; la dirigente del Liceo Manzoni, Adele Vairo; Anna Patrizia Farina, responsabile del Centro di Consulenza Tiflodidattica di Caserta; Carmen Di Carluccio, docente di Diritto del lavoro dell’Università Vanvitelli; il Garante dei Disabili della Regione Campania, Paolo Colombo; il presidente dell’Osservatorio Dieta Mediterranea, Vito Amendolara; l’educatrice della Lega del Filo D’Oro, Valentina Ritieni.

Al confronto parteciperanno delegazioni di docenti e studenti degli istituti Manzoni e Buonarroti del capoluogo e di numerose scuole della provincia di Caserta.

“Sarà un bel confronto – spiega la coordinatrice Cristina Grillo – sul concetto di diversità inteso, e da questo il titolo dell’incontro, come valore fondamentale dell’universalità. Il colore della pelle, la cultura, la lingua, le predisposizioni di appartenenza ci danno solo una piccola idea di un arcobaleno dove la diversità rende interessante confrontarci con tutte le parti della grande famiglia, quella degli esseri umani. E la scuola del benessere è il luogo dove ogni soggetto, indipendentemente dalle sue specificità fisiche, psichiche o socioculturali, può trovare le opportunità ottimali per sviluppare le proprie potenzialità e accrescere l’autostima”.

Redazione