00 2 min 3 mesi

Era sfuggito a un ordine di custodia cautelare emesso dal tribunale di Vallo della Lucania per il reato di furto aggravato in concorso e da quel giorno, il 19 luglio scorso, di Roland Bici 26enne di origine Albanese, si erano perse le tracce. Questo almeno fino a ieri sera.

Siamo a Marcianise nel noto centro commerciale e due carabinieri passeggiano tranquillamente liberi dal servizio. Sono due marescialli e mentre il primo presta servizio nella stazione di Acerra l’altra collega lavora nella scuola allievi marescialli di Firenze.

Il 26enne è nella lista dei “Catturandi” e quel pensiero “quello l’ho già visto” dura pochi minuti, il tempo di fare mente locale.

I Carabinieri riconoscono il 26enne e lo seguono mentre passeggia tra i negozi come un qualsiasi cittadino.

Intanto la segnalazione ai colleghi di Acerra ed alla Sezione Operativa di Castello Di Cisterna è già partita e i militari non impiegano molto ad arrivare nel centro commerciale. Il servizio di polizia giudiziaria si organizza via smartphone  e dopo qualche minuto l’uomo viene bloccato. L’arrestato ora è in carcere in attesa di giudizio.

* NATO IN ALBANIA IL 04.05.1997

Redazione