00 3 min 2 mesi
La fonte è delle più attendibili ed arriva dal sito di Dagospia. Il conduttore degli ultimi cinque Festival di Sanremo e lo showman siciliano starebbero per trasferirsi sui canali Discovery seguendo le orme di Fabio Fazio

La fonte è molto attendibile, forse la più attendibile possibile. Parliamo di Dagospia, il sito di Roberto D’Agostino che per primo ha svelato le separazioni di Totti e Blasi, Fedez e Ferragni, Bonolis e Bugarelli e tanti altri scoop del legati al mondo dello spettacolo. Stavolta il botto è grosso anche se la notizia girava già da qualche settimana: Amadeus starebbe per lasciare la Rai, attratto dalle lusinghe (e dai soldi) di Discovery, il polo televisivo del gruppo Warner Bros che comprende anche Il Nove, l’emittente che un anno fa ha già piazzato il colpaccio Fabio Fazio con il trasloco di “Che Tempo che fa

Il conduttore degli ultimi cinque Festival di Sanremo con tutti i record di ascolti e di vendite annessi, starebbe per lasciare la TV di Stato attratto dalle sirene e dai progetti di Discovery. Il nero su bianco dovrebbe esserci al massimo per l’inizio della prossima settimana ed Amadeus diventerebbe il Direttore Artistico dell’emittente e responsabile del settore intrattenimento. Amadeus avrebbe già comunicato ai vertici dell’azienda di non voler rinnovare il contratto in scadenza ad agosto.

Starebbe, quindi, per andare in scena un Fazio-bis e il passaggio di Amadeus a Discovery non dovrebbe essere l’ultima notizia clamorosa. Anche su Fiorello, mattatore indiscusso con “Viva Rai2” starebbe prendendo in considerazione il clamoroso passaggio al quarto polo televisivo. Diciamo che le prossime ore saranno decisive per sciogliere uno dei nodi più importanti della televisione che ha tenuto banco già nei giorni del Festival della Canzone Italiana con la Rai che ha fatto di tutto per trattenere Amadeus e tenerlo ancora al timone della kermesse ma sembra che il conduttore abbia scelto la maggiore libertà offerta dal gruppo Warner.

L’eventuale addio di Amadeus non sarebbe legato solo a ragioni economiche ma anche ad una libertà artistica sempre più limitata

Se la notizia del passaggio di Ama & Fiore a Canale 9 fosse confermata nelle prossime ore, si tratterebbe di una delle notizie più clamorose di sempre con due top player che andrebbero a rinforzare la concorrenza e soprattutto darebbe vita e nuovi progetti che evidentemente non hanno trovato il giusto appeal altrove. Nell’eventuale addio di Amadeus e Fiorello, ovviamente, non andrebbero lette solo ragione di carattere economico ma anche un clima diventato troppo pesante nella valutazione delle scelte artistiche che l’attuale politica sembra non voler concedere con numerose pressioni in allegato.

Vincenzo Lombardi