00 2 min 1 mese
Discariche incontrollate a Castel Volturno. Intervento della Guardia di Finanza su 3500 metri quadrati di terreno

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio, hanno sottoposto a sequestro tre aree site nel Comune di Castel Volturno ove era realizzata una raccolta abusiva ed incontrollata di rifiuti, anche pericolosi.

Mercoledì 17 gennaio c.a., una pattuglia della Guardia di Finanza di Mondragone ha rilevato la presenza di ingenti quantitativi di rifiuti, di vario genere, abbandonati su due terreni agricoli e lungo un tratto di strada sopraelevata, nelle adiacenze di Via Occidentale. Su tali superfici, infatti, erano stati accatastati, ad opera di ignoti, materiali di varia natura, anche combusti, come scarti di lavorazione tessile ed edile, ossami di mobili ed elettrodomestici, parti di autoveicoli, pneumatici, rifiuti in plastica e cartoni.

I militari, quindi, sottoponevano prontamente a sequestro le aree per un’estensione totale di 3.500 mq, al fine di prevenire ulteriori condotte di abbandono di rifiuti e di evitare l’innesco di eventuali roghi.

L’intervento svolto conferma il costante impegno della Guardia di Finanza nella capillare attività di repressione e prevenzione dello smaltimento illegale di rifiuti, in particolare nel comune di Castel Volturno, dove, su spinta della Prefettura di Caserta, anche nell’ambito dei settimanali “Action Day”, è stata intensificata e rafforzata la presenza delle Fiamme Gialle nelle attività di contrasto agli illeciti ambientali.

Redazione