00 2 min 3 settimane

MADDALONI- Cose mai viste prima. In vai Grotticella non ci si meraviglia più di nulla. C’è un’ordinanza ma evidentemente non basta. Anche le strade interpoderali asfaltate sono utilizzate dai Tir come scorciatoie sono interdette al transito di mezzi superiori ai 50 quintali. Dopo i maxi ingorghi creati dalla chiusura del sottopassaggio carrabile di via Maddaloni (Cancello Scalo), è il turno di una bisarca carica che ha tentato di passare sotto il ponte della ferrovia. In passato, in questo punto, si sono incastrati i Tir. Ora, l’autista, che si è dichiarato vittima del navigatore, ha avviato un’opera di scarico di tutte le vetture. Poi ha superato il ponte e poi le ha ricollocate a bordo. Il tutto sotto gli occhi esterrefatti dei residenti che vivono in una strada di campagna più trafficata di un’autostrada. Per la cronaca, il grosso mezzo era diretto a Santa Maria a Vico. Ma si è trovato nell’imbuto di via Grotticella. Se quello che ha dischiarato l’autista è vero, adesso anche la tecnologia gioca brutta scherzi e contribuisce a rovinare la quiete violata di un posto che dovrebbe essere residenziale di campagna. Ma solo sulla carta perché qui il traffico è tremendo. I Tir viaggiano a pochi centimetri dalle finestre.

Le operazioni di scarico e carico delle auto

Redazione