0 00 2 min 1 settimana 176

Ridurre il divario infrastrutturale di alcune zone del Paese, in particolare al Sud, deve essere oggi la nostra priorità. Per questo – abbiamo espresso parere positivo allo Schema di decreto per introdurre nell’elenco delle opere da commissariare quelle infrastrutture che rischiano di aggravare gli annosi ritardi e la crescita economica. Tra le opere individuate ci sono la riqualificazione e il miglioramento della rete viaria provinciale in Sicilia e in Sardegna, la direttrice Contursi-Temoli, la strada a scorrimento veloce Lioni-Grottaminarda e la Manna-Camporeale. Queste ultime due, essendo parte dall’asse Roma-Napoli-Bari, sono infrastrutture gia’ collegate al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)”. “Occorre, quindi – proseguono – adottare tutte le iniziative normative a disposizione per affrontare le criticita’ che da decenni sono causa di un enorme spreco di beni e denaro pubblici. A questo scopo sarebbe opportuno inserire tra le opere da commissariare anche le opere strategiche non comprese nel contratto di Programma Anas, perche’ non rappresentino un freno al rilancio economico del Paese.

di Antonio Del Monaco *Deputato del Movimento Cinque Stelle