0 00 3 min 3 mesi 266

“Nessuno muore veramente finché vive nel cuore di chi resta.”

È questa la prima cosa che ti viene in mente quando leggi la notizia che a Cervino nasce una biblioteca. E che questa biblioteca è dedicata a Michele Vigliotti. Al Professore Michele Vigliotti, come lo hanno sempre chiamato nel suo paese. L’iniziativa nasce nel modo che tanto sarebbe piaciuto al Preside. Perché nasce da un gruppo di cittadini cervinesi che non si sono mai arresi. E che in un periodo difficile hanno dato vita a Cermes, una Associazione culturale che già da qualche anno regala momenti ed iniziative belle e significative. Ed una di queste sarà appunto l’apertura di uno spazio dedicato ai libri. Alla lettura. Alla conoscenza. Migliaia di volumi che spaziano da generi classici a quelli attuali e scientifici. Con una sezione dedicata alla storia del paesino e un angolo che conserva i libri scritti in vita dal Prof. Vigliotti. Un piccolo gioiello, che ha visto alle spalle un lavoro certosino dei volontari iscritti all’Associazione. I libri infatti sono stati raccolti, grazie a donazioni provenienti da tutta la Regione, e sono stati catalogati e inventariazione per essere immediatamente disponibili, attraverso l’utilizzo di un software specifico che i ragazzi di Cermes hanno predisposto. La biblioteca verrà aperta al pubblico con una manifestazione inaugurale ricca di atmosfera e di intensità, che vedrà coinvolto l’intero paese e che sarà occasione per ricordare la figura di Michele Vigliotti, ma anche la storia di Cervino, attraverso l’alternanza di letture, momenti musicali e performance teatrali. L’appuntamento, nel rispetto delle vigenti normative anticintagio, è per Sabato 4 Settembre, alle ore 19.00 in Piazza Vittorio Emanuele III. Dice il presidente dell’associazione, Enzo Razzano: “L’idea di aprire una biblioteca a Cervino ci è venuta un po’ così. Durante questi mesi di chiusure e restrizioni durante i quali abbiamo riscoperto il piacere di leggere e di viaggiare attraverso mille tempi e mille spazi. Ci sembrava impossibile all’inizio riuscire a realizzare un progetto così complesso ed ambizioso. Ma noi siamo quelli di “Se puoi sognarlo, puoi farlo”. Ed infatti ci siamo riusciti. Cervino non solo avrà la sua prima biblioteca. Ma avrà uno spazio dedicato al Prof. MICHELE Vigliotti, una persona che ha formato tante generazioni di Cervinesi e che ha tenuto sempre alto il nome della nostra comunità. Cermes è una realtà che in questi primi due anni ha portato a termine obiettivi significativi. Siamo un gruppo di amici uniti dagli stessi valori e dalla  medesima prospettiva attraverso la quale guardiamo noi stessi, il nostro Paese e il nostro futuro. Onorato di rappresentare questo fantastico gruppo”.