0 00 2 min 2 mesi 126

«La politica dia prova di maturità e proceda al sorteggio degli scrutatori: in un momento in cui la nostra città è nell’occhio del ciclone nazionale prestare il fianco a possibili polemiche e strumentalizzazioni sarebbe dannosissimo per tutti. Nelle scorse settimane ho già scritto una lettera al prefetto nella quale lo invitavo ad esercitare il suo potere per fare in modo che gli scrutatori venissero sorteggiati. Il disagio sociale che è ulteriormente accresciuto dopo la pandemia impone, sul piano etico, che gli scrutatori non diventino uno strumento di consenso nelle mani di pochi. Adombrare ingerenze della politica, presunte clientele nelle scelte, delegittimerebbe l’intera classe dirigente di questa città. Mi auguro che il sindaco Marino e tutti i sindaci della provincia di Caserta che sono chiamati a svolgere questa operazione, comprendano la delicatezza del momento e rinuncino alla possibilità di scegliere gli scrutatori, preferendo affidare al caso tale nomina. Nel caso in cui il mio appello non dovesse essere accolto, come coalizione Città Futura, vigileremo sulle scelte che saranno fatte per gli scrutatori senza esitare a segnalare agli organi competenti eventuali posizioni poco chiare. Ne va della credibilità dell’intera città». A lanciare l’appello è il candidato del polo civico Città Futura Pio Del Gaudio.