0 00 5 min 1 mese 228
Certi e già affidati i lavori di ristrutturazione (2,8 milioni di euro) che andranno a riqualificare la struttura dal terzo piano al piano terra e che sono frutto di un lavoro meticoloso e silenzioso  fatto dal consigliere regionale Alfonso Piscitelli nella passata legislatura, così come i 2.400.000,00 euro stanziati e già affidati per il potenziamento dell’Ospedale di San Felice a Cancello

Il gruppo politico Fratelli d’Italia esprime grande soddisfazione per la delibera n. 1461 del 23.09.2021 a firma del direttore generale dell’ASL CASERTA avente ad oggetto “Lavori di realizzazione del nuovo Pronto Soccorso del Presidio ospedaliero di Maddaloni, portata all’attenzione dei cittadini maddalonesi dal Consigliere regionale Vincenzo Santangelo. La delibera, come dettagliatamente riportato nella sua premessa, matura a seguito dell’individuazione dell’Ospedale di Maddaloni quale presidio di Pronto Soccorso come da Piano Ospedaliero della Regione Campania approvato nel lontano 2019.A seguito delle indicazioni della Regione si rendeva pertanto necessario e indispensabile rendere il nostro presidio ospedaliero conforme ai requisiti espressamente previsti dalla delibera della Giunta della Regione Campania n. 73/2001 e successive integrazioni e pertanto nel 2020  veniva incaricata di redigere il progetto di adeguamento,  la società di ingegneria S.C.I. Inizialmente era stato previsto lo stanziamento di  circa 3milioni e 200 mila euro per la realizzazione di un Pronto Soccorso Interrato, ma nel 2021è nata l’esigenza di modificare il progetto iniziale  perché doveva essere integrato di 4 montalettighe, dovevano considerarsi le  nuove tariffe ed era necessario ai fini della procedura d’appalto integrato, redigere un nuovo Piano di Sicurezza e Coordinamento nonchè il capitolato speciale d’Appalto. Tutto ciò ha permesso di rifinanziare il progetto per complessivi 4.400.000,00 euro. Lavori dunque già programmati e che si inserivano nell’ottica di trasformare il presidio ospedaliero di Maddaloni in un Pronto Soccorso attivo come da piano ospedaliero regionale. Un risultato, quello dell’approvazione di un progetto risalente nel tempo e l’indizione di una gara che ci conforta, ma che certamente non ha ragione di essere considerata una medaglietta che qualche politico di turno deve appuntarsi al petto, perché mortifica i cittadini maddalonesi e il bacino di utenza che il nostro nosocomio serviva prima che scoppiasse la Pandemia. Nell’ottica del potenziamento e della ristrutturazione dell’Ospedale di Maddaloni, invece, certi e già affidati alla ditta aggiudicataria sono i lavori di ristrutturazione per un importo pari a 2.800.000,00 euro che andranno a riqualificare la struttura dal terzo piano al piano terra e che sono frutto di un lavoro meticoloso e silenzioso  fatto dal consigliere regionale Alfonso Piscitelli nella passata legislatura, così come i 2.400.000,00 euro stanziati e già affidati per il potenziamento dell’Ospedale di San Felice a Cancello.

A questo deve aggiungersi l’unanime volontà della politica maddalonese che in una seduta del consiglio comunale con unico punto all’ordine del giorno diede mandato al Sindaco di sottoporre all’attenzione della Regione Campania un documento condiviso ripetiamo dall’intero parlamentino che prevedeva un ruolo significativo del nostro nosocomio nel nuovo Piano Ospedaliero regionale da approvarsi nel 2022. In particolare si chiedeva a gran voce: la classificazione di DEA di Primo Livello, il ripristino del  SERD e il rafforzamento del personale della UO di salute mentale oltre al potenziamento delle attività specialistiche ambulatoriali; lo scorrimento delle graduatorie per la copertura dei posti di medicina generale resisi vacanti sul territorio; l’avvio di una collaborazione con la Facoltà di Medicina e Chirurgia per percorsi di formazione, tirocini e specializzazioni da tenersi nel nosocomio cittadino. La propaganda, in vista degli imminenti appuntamenti elettorali è certamente una strategia politica non vietata, ma su certi temi tanto cari alla nostra città, anche dopo le ultime tragedie consumatesi proprio dinanzi al nostro Ospedale, sarebbe meglio evitarla.

I consiglieri comunali

Gaetana Crisci

Alessandra Vigliotti

Aniello Amoroso