0 00 2 min 1 mese 136

Nel corso di un normale servizio del territorio per il contrasto ai traffici illeciti, nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Salerno ha arrestato due persone, trovate in possesso di oltre un chilo di cocaina. Nello specifico, i militari della Compagnia di Scafati, in prossimità della barriera autostradale di Mercato San Severino (SA), hanno fermato una Fiat “Punto” di colore bianco, a bordo della quale si trovavano due ragazzi, entrambi originari di Sanremo (IM). Alla vista della pattuglia, la coppia si è subito mostrata agitata, motivo per cui gli operanti hanno immediatamente proceduto ad un accurato controllo del veicolo, anche con l’ausilio di un’unità cinofila. Ed è proprio grazie al fiuto del cane anti-droga FABRY che, nel corso dell’ispezione, è stato rinvenuto, all’interno dell’abitacolo, un involucro sospetto. Il Labrador FABRY ha infatti allertato i militari, i quali, nel rimuovere la tappezzeria dello schienale, hanno riscontrato la presenza di un pacchetto sigillato con del nastro adesivo marrone, occultato in un vano appositamente ricavato.
Dall’immediato test eseguito, la polvere bianca contenuta è risultata essere cocaina. Oltre allo stupefacente, sono stati sottoposti a sequestro l’auto e tre cellulari, nella disponibilità dei soggetti fermati, che, su disposizione del P.M. di Nocera Inferiore, sono stati tratti in arresto e tradotti presso le Case circondariali di Salerno – Fuorni e di Ariano Irpino (AV). L’arresto di entrambi, su richiesta del Pubblico Ministero, è stato convalidato dal Giudice per le indagini
preliminari del Tribunale di Nocera Inferiore.