0 00 2 min 3 giorni 253

E’ guerra ufficialmente aperta ai NO VAX. Il Premier Mario Draghi presenta ufficialmente l’operazione “Natale Sicuro” con l’annuncio del SUPER GREEN PASS, novità principale per il contenimento della nuova ondata dei contagi, approvata dal Consiglio dei Ministri. Nuove misure anti-Covid e linea dura anche in zona bianca soprattutto in prossimità del lungo periodo di festività Natate/Capodanno (6 dicembre-15 gennaio). Poi si valuteranno i dati, la situazione dei contagi e delle ospedalizzazioni: il decreto varato dal Cdm nel pomeriggio non ha scadenza. Sui posti di lavoro si accederà ancora con il tampone e le attività ricreative resteranno vietate ai No Vax: per loro niente teatri, cinema o palestre mentre saranno  aperte solo ai vaccinati o guariti, secondo il modello tedesco. L’obbligo del passaporto vaccinale scatterà anche negli alberghi e verrà richiesto ai turisti. Non cambiano le regole in caso di zona rossa dove le limitazioni agli spostamenti e le chiusure scatteranno per tutti (anche se vaccinati). La validità del passaporto “super” scende da 12 a 9 mesi. Non è stato istituito l’obbligo di mascherina all’aperto per nessuna zona, neanche la rossa. E dal 15 dicembre sarà obbligatorio il vaccino per tutto il comparto istruzione, difesa e sicurezza. Solo i vaccinati e i guariti otterranno il nuovo Green Pass rafforzato che complica la vita dei No Vax. Non basterà più il tampone per frequentare cinema, palestre, bar e ristoranti.