0 00 2 min 11 mesi 357

NAPOLI- Mobilitazione generale contro gli sfratti. In piazza Plebiscito, a Napoli, scatta il presidio di Sunia, Sicet, Uniat e Assocasa per chiedere una proroga ragionata e uno stop all’esecuzione su tutto il territorio regionale.

Ciro Cortese gli sfratti sono partiti dovunque in provincia di Caserta, Non state in ritardo?

Sono mesi che chiediamo una proroga e uno valutazione sul fenomeno.

La solita proroga?

Assolutamente no. Chiediamo quello che diciamo da sempre: pianificazione, regolamentazione e gestione delle politiche abitative. Nella fattispecie, ogni singolo caso va valutato. Certo esistono sfratti e sfratti. Là dove esistono condizioni di violazione dei rapporti contrattuali si procede. Nei casi diversi, dove esistono delle condizioni di sofferenza abitativa, socio-economica si interviene. Ripeto: mancano politiche la casa.

Il presidio di oggi va in questa direzione?

Il presidio di oggi va in questa direzione e ribadisce la prepotente urgenza di avviare, a tutti i livelli, regionali, provinciali e comunali, politiche abitative. Questo settore non può essere gestite con soluzioni pasticciate o con rimandi all’infinito. Noi ci siamo ma le istituzioni, l’Acer e i comuni non sono pronti. Ecco perché stiamo qui.