0 00 3 min 5 mesi 339

MADDALONI- Riflettori accesi sulle condizioni di lavoro, l’organizzazione del futuro del nosocomio maddalonese. Il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia si mobilita per la sicurezza degli operatori sanitari e dei pazienti.

Riceviamo e pubblichiamo

Apprendiamo dagli organi di stampa dello stato di agitazione del personale impiegato nel nosocomio di Maddaloni per la situazione di degrado igienico- sanitario che imperversa nei reparti. Una situazione scabrosa quella raccontata alla testata giornalistica da alcuni rappresentanti impegnati nella protesta .Medici , operatori socio sanitari, infermieri in questi anni così difficili sono stati emblema del forte senso di abnegazione alla professione. Hanno sopportato modifiche organizzative e accettato flessibilità di ruoli e di orari di lavoro senza esitazioni. Li abbiamo ringraziati, premiati per l’encomiabile servizio prestato non solo alla nostra comunità; ci siamo commossi dinanzi alla responsabilità con cui onoravano l’impegno quotidiano in cui si incontravano sofferenza, paura, incertezza, morte… e oggi che il Covid sembra possa iniziare a considerarsi una malattia endemica li abbiamo già dimenticati. È una vergogna. Esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà al personale tutto del nosocomio maddalonese. Le istituzioni si attivino non solo per fare propaganda elettorale intorno al tema del nostro ospedale, ma abbiano il coraggio di sostenere le ragioni di chi oggi manifesta sotto la sede dell’Asl di Caserta. L’ospedale di Maddaloni e il personale che ci lavora rappresentano un’eccellenza territoriale ed è nostro dovere difenderla. La mancanza di pulizie e disinfestazione in un presidio tuttora Covid Center in cui la prudenza non dovrebbe essere mai troppa, è inaccettabile non garantire il lavoro in sicurezza degli operatori sanitari e la salute dei pazienti ricoverati. Non da sottovalutare e che meritano attenzione sono i seri problemi gestionali, amministrativi ed organizzativi che attanagliano il Presidio ospedaliero in premessa che ci sono stati segnalati e verso i quali Fratelli d’Italia sta valutando le azioni da intraprendere a tutela dei lavoratori e dei servizi resi alla cittadinanza.