0 00 2 min 4 giorni 294

MADDALONI- Strappi e controstrappi. A completare la tempesta perfetta, che continua a scuotere le commissioni consiliari, ci pensa Giuseppe Carfora. Il consigliere comunale, oggi in quota a Riscossa Maddaloni, ha rassegnato una doppia dimissione. H lasciato la commissione conciliare di appartenenza per disaccordo sulla gestione del mercato ortofrutticolo, Ha lasciato anche la «Cabina di regia sul Pnrr».

Le ragioni di questa doppia decisione?

Non ci sono i presupposti per continuare a svolgere le nostre funzioni. Non ci sono le condizioni per svolgere la nostra funzione politica che ci hanno assegnato gli elettori. Siamo chiari: non possiamo essere dei ratificatori di decisioni già prese.

Si riferisce alla Cabina di Regia?

Anche alla Cabina di Regia. Sono state fatte molte proposte sulle linee strategiche. Ma, dopo la fase di proposta, non c’è stato mai un momento di confronto o discissione. Così, non va. Non funziona. Non è un atteggiamento costruttivo. Meglio lasciare che perdere tempo.

C’è dissenso anche sulla gestione del mercato ortofrutticolo. Ne vogliamo parlare?

E’ grave che non sia attiva la vendita notturna. Il regolamento impone che sia faccia di notte. Lo ha deciso il consiglio comunale. Inoltre, la struttura di via Cancello, già ampiamente ammodernata, è stata dotata anche delle torri faro. A chi si aspetta? Il regolamento parla chiaro.

Sembra che non ci sia unanimità tra i concessionari…

Il regolamento non lo fanno i concessionari. Il mercato va fatto di notte. se qualcuno è contrario può sempre lasciare e trasferirsi in altri mercato agro-alimentari (che si fanno tutti di notte). Il Consiglio Comunale fa le regole. L’amministrazione deve solo applicarle. I concessionari invece devono rispettarle e essere in regola con i canoni di locazione. Tutto il resto non conta. Per questo, è meglio lasciare, se le regole non si applicano si interpretano. Non è ammissibile.