0 00 2 min 6 mesi 213

In data 12 giugno 2022, i Carabinieri della Compagnia di Salerno hanno proceduto al fermo di PG, stante il concreto pericolo di fuga, per il reato di tentato omicidio, di un cittadino italiano, presunto autore dell’aggressione avvenuta nel tardo pomeriggio di sabato a Castiglione del Genovesi, nei confronti di una donna rumena di 28 anni, che unitamente ai propri figli minori stava rientrando presso la struttura protetta che li ospitava proprio a seguito di reiterati comportamenti minacciosi dello stesso soggetto. In particolare, l’aggressore dopo averli seguiti, avrebbe atteso che la donna ed i bambini scendessero dall’autobus ed una volta in strada avrebbe raggiunto la donna, impugnando un coltello a serramanico con una lama di 30 cm, colpendola con 12 coltellate su varie parti del corpo – anche vitali – e scappando successivamente a bordo della propria autovettura. La vittima è stata immediatamente soccorsa da personale del 118 giunto sul posto e dopo essere stata stabilizzata, è stata condotta presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di Salerno dove nel corso della notte ha subito un importante intervento chirurgico e restando in prognosi riservata. Il predetto personale di Polizia Giudiziaria, unitamente a personale della Stazione Carabinieri di San Cipriano Picentino, acquisiti i primi elementi probatori, dopo meticolose ricerche anche con l’ausilio del 90 Reparto Volo dei Vigili del Fuoco, hanno rintracciato il soggetto in una impervia località di montagna, compresa tra la frazione di Giovi e i comuni di San Cipriano Picentino e Castiglione del Genovesi.