0 00 1 min 2 settimane 201

E i Cinque Stelle fanno crack. E’ cominciata la conta dei “filo Giggino” e dei “filo Giuseppi”. Era nell’aria. Era scontato. Prove tecniche di divorzio politico: alla Camera e al Senato è già partita la raccolta firme dei parlamentari che intendono seguire il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che sia avvia alla rottura definitiva con il suo Movimento e con il leader Giuseppe Conte. Impazzano il tecnicismo e il gossip. A Montecitorio il nuovo gruppo può nascere immediatamente, bastano venti firme. Al Senato invece è possibile accadere solo al Gruppo Misto perchè il simbolo deve essere stato presentato alle ultime elezioni. Nella provincia in cui il M5S ha fatto cappotto alle ultime politiche è caccia ai ai deputati e senatori vicini a Di Maio. Staremo vedere. Si parla di molti deputati dell’area metropolitana di Napoli, ma anche di Marianna Iorio e di Nicola Grimaldi. Antonio Del Monaco, da par suo, tace.