0 00 2 min 2 settimane 89
Ascolta l'Articolo
Voiced by Amazon Polly
Denunciati due egiziani e quattro italiani

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito della costante attività di contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, nel corso di più interventi eseguiti nel mese di novembre ha sequestrato oltre 28.000 prodotti tra profumi e rispettive confezioni, recanti marchi e loghi contraffatti di note case profumiere italiane e internazionali. I finanzieri del Gruppo di Frattamaggiore, in particolare, hanno scoperto delle vere e proprie boutique del falso, abusivamente allestite all’interno di depositi, nell’area a Nord della provincia di Napoli, utilizzati per lo stoccaggio di prodotti di profumeria di marchi maggiormente in voga. L’esito delle attività condotte dalle fiamme gialle ha portato alla denuncia, per l’ipotesi di reato “Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi”, di 2 egiziani e 4 napoletani e al sequestro di 28.027 articoli
tra profumi, prodotti per la cura della persona e rispettivi packagings. La merce, già pronta per la commercializzazione con confezioni ingannevoli del tutto simili alle originali, avrebbe fruttato ingenti profitti illeciti sul mercato nero proporzionali a un controvalore desumibile dai listini ufficiali superiore ai 3 milioni di euro, anche in vista di un aumento della domanda connessa alle prossime festività natalizie.