0 00 2 min 2 settimane 224

La Polizia di Stato di Caserta ha salvato la vita ad una giovane donna che, nell’intento di porre fine alla propria esistenza, ha tentato di gettarsi da un cavalcavia.

In particolare, nella serata dell’altro ieri, un equipaggio del Posto Fisso Operativo di Polizia di Casapesenna ha effettuato una perlustrazione lungo la strada statale 7 Quater Domiziana, alla ricerca di un’autovettura a bordo della quale era stata segnalata la donna che, contattando poco prima il numero di emergenza “113”, aveva manifestato la volontà di suicidarsi.  

La pattuglia riusciva ad intercettare in brevissimo tempo l’autovettura parcheggiata in una piazzola di sosta in prossimità di un cavalcavia nella zona di Ischitella, con la portiera lato passeggero aperta. Gli operatori, nell’avvicinarsi con cautela, notavano la donna con il busto proteso verso il guard-rail, in evidente stato confusionale e con in mano il cellulare che le aveva consentito di rimanere in contatto con l’operatore del 113. I poliziotti tentavano di instaurare un dialogo con la giovane la quale, in preda ad una crisi di nervi, continuava a ripetere di volersi suicidare e farla finita.

Improvvisamente la donna scavalcava con scatto repentino la parte alta della barriera nel tentativo di lanciarsi nel vuoto, ma veniva bloccata dai poliziotti che riuscivano a riportarla sulla sede stradale.

Dopo aver messo in sicurezza la giovane cercando di calmare la forte agitazione emotiva, interveniva sul posto il personale sanitario del 118 cui la stessa veniva affidata per essere trasportata al più vicino presidio ospedaliero per le cure del caso.