0 00 3 min 6 anni 115

alfonso-formato-segretario-dei-gd-di-maddaloni

I Giovani Democratici di Maddaloni si schierano a favore della legalizzazione della produzione e del consumo della cannabis e dei suoi derivati e danno appuntamento alla cittadinanza al pomeriggio di sabato 10 settembre, quando, in Piazza Generale Ferraro, allestiranno un gazebo presso il quale sarà possibile informarsi sul tema e firmare la proposta di legge popolare avanzata dai Radicali.

“Dopo un confronto all’interno del circolo – dice il segretario Alfonso Formato – abbiamo deciso di scendere in piazza per dare il nostro piccolo contributo a quella che riteniamo una battaglia che il nostro Paese deve sentirsi finalmente in grado di affrontare. Una seria regolamentazione della produzione, del consumo e del commercio della cannabis e dei suoi derivati è l’unica via di uscita dalla palude di un anacronistico e buonista proibizionismo, sbriciolato quotidianamente dalla forza d’urto della realtà. Il consumo della cannabis, soprattutto tra i giovani, ha raggiunto una capillarità tale da non poter più essere controllata e arginata, ed a farne le spese è soprattutto il nostro sistema giudiziario, ormai stremato da questa continua ‘caccia alle streghe’. Legalizzare l’uso della cannabis darebbe poi un serio colpo alle organizzazioni criminali, che basano gran parte delle loro fortune economiche sul regime di monopolio col quale gestiscono la vendita degli stupefacenti”.

Sulla scelta poi di aderire alla campagna lanciata dai Radicali, Formato chiarisce la posizione del circolo: “La vicinanza sul tema tra i Radicali ed i Giovani Democratici è una ormai radicata sia a livello nazionale che regionale, con i quali siamo in piena sintonia. Crediamo che la proposta avanzata dai Radicali sia migliore rispetto a quella, pur apprezzabile, attualmente al vaglio della Camera, appoggiata da un gruppo misto di 221 parlamentari dei quali 85 del Partito Democratico, nella misura in cui prevede un sistema di distribuzione accessibile ai privati attraverso la concessione di particolari autorizzazioni e non la gestione monopolistica statale. La seconda, infatti, lascerebbe la strada aperta a mercati paralleli e contrabbando, facendo venir meno tante ragioni che rendono opportuna la legalizzazione ed il commercio della cannabis”.

L’appuntamento, dunque, è per le 18,00 di sabato 10 settembre in Piazza Generale Ferraro, dove i Giovani Democratici di Maddaloni, insieme agli esponenti di Prospettive Radicali Caserta, raccoglieranno le firme a favore della regolamentazione della produzione, del consumo e del commercio della cannabis.

Giovani Democratici di Maddaloni