0 00 2 min 6 anni 96

img-20161125-wa0002

 Questa sera è la volta buona. L’appuntamento è improrogabilmente per le 20.30 su Rai 4 con la trasmissione «Ah, ah Car». Il contatto televisivo, aggiornato e rinnovato, è con le barzellette di Pasquale: gioco, simpatia, molte risate, autoironia e buonumore, Pasquale Carfora metterà in nostra la sua passione artistica. Ma diciamoci la verità: metterà in mostra, quella mordacità popolare, che nella quotidianità (a dispetto dei problemi anche seri) accompagna e solleva la nostra quotidianità cittadina. Il lato buono e sorridente del vivere di tutti i giorni. Non vogliamo scomodare valutazioni antropologiche. Basta dire che nella vita vende bomboniere articoli da regalo. Ma lui ama definirsi «uomo di mille mestieri». Stasera, dovrà riuscire a far ridere non solo il pubblico. Il format, ispirato al car sharing e al ride sharing è ispirato all’ultima tendenza in fatto di mobilità (ed in particolare al servizio di passaggi a basso costo offerto da Bla Bla Car). La filosofia del gioco è semplice: ottengono un passaggio solo quei passeggeri che dimostrano di essere divertenti e saper far ridere i guidatori e giudici del programma, Barty Colucci e Sergio Friscia. I guidatori non sanno nulla del concorrente pronto a salire in auto: tuttavia quest’ultimo dovrà cercare di intrattenerli il più possibile prima di essere nuovamente lasciato a piedi. Vedremo se Pasquale, commerciante di lungo corso, non resterà a piedi. Anche perché chi riesce a fare più chilometri con le Ah Ah Car diventa socio onorario del servizio e potrà utilizzarlo nuovamente. Al di là del risultato, sarà un successo se l’obiettivo primario è ludico e ricreativo. L’ultima notazione è scaramantica: speriamo che non si ripeta l’incidente redazionale dell’ultima volta quando la messa in onda è stata rinviata. Il pericolo sembra proprio scongiurato: il negozio di Pasquale in via caudina è inondato di mail e telefonate di conferma da parte della redazione.