0 00 3 min 4 anni 164

MADDALONI- Ne abbiamo viste delle belle dalla seconda cerimonia di “posa della prima pietra”. Ma questa volta, è caduto l’ultimo ostacolo: dalla prossima settimana, riprendono a pino regime i lavori per la costruzione del casello autostradale sull’A30. Il “Casello Maddaloni”, nonostante gli ostacoli superati dal 2013, si farà davvero. La Soprintendenza e Autostrade per l’Italia hanno pianificato i lavori si scavo assitito nell’area di interesse archeologico. Si valuterà se il sito è “sterile”: In assenza di emergenza si procederà celermente. Diversamente, si va avanti ma con una nuova strategia di scavo. Comunque andrà, i lavori andranno vanti. Grazie alla insistenza dell’Ufficio tecnico di Maddaloni, di Autostrade per l’Italia, al “brutto carattere” certificato del sindaco Andrea De Filippo e all’insistenza dell’on. Antonio Del Monaco si ricomincia di buona lena. Riaprono i cantieri e si apre un nuovo fronte progettuale molto interessante. Iòl Comune di Maddaloni punta a collegare la “rotonda Ise”, cioè la grande rotonda allungata dove insisterà l’area di accesso alla zona dei pedaggi (accesso all’Interporto e le bretella di collegamento con l’ex statale e 265) con la rotonda di via Ficucella. E qui, dove potrebbe nascer anche la strada esterna che permetterebbe di deviare il traffico sposante verso l’Interporto e liberare via Forche Cadine, una specie di “tangenziale esterna”. Si spera che il tutto si possa realizzare con i risparmi del ribasso d’asta. Nell’immediato, si lavora alla realizzazione di un casello di nuova concezione «totalmente automatizzato» basato su accessi con casse automatiche, carte e telepass. A presidiare i varchi ci sarà personale qualificato che vigilerà sul funzionamento degli impianti. Ma quello che conta sono le potenzialità del progetto dello svincolo rimodulato rispetto ai disegni originari. Il fatto nuovo è che l’aggancio tra il casello autostradale e la viabilità ordinaria ci sarà all’altezza della ex statale 265 (a un centinaio di metri dall’uscita della variante Anas Maddaloni-Capua direzione Caserta Sud). Varco di accesso sarà realizzato con una nuova rotonda che sorgerà sull’area in via di bonifica sull’ex statale 265.