0 00 2 min 2 anni 33

MADDALONI- Il “Punto sullo stato delle attività”. Valutazioni finali su Cava Monti: il Procuratore della Repubblica Maria Antonietta Troncone ha convocato Arpca, Invitalia ma anche il Comune per fare il punto sui dati acquisiti con la caratterizzazione fisico-chimica integrativa ma anche sulle inziative messe in campo per spegnere o soffocare le fumarole. In questio giorni, in aggiunta, saranno eseguite delle prospezioni geofisiche aggiuntive sulle masse sepolte. Dopo i carotaggi sull’area di rampa dell’ex Cava e quelli spinti fino al basamento tufaceo saranno eseguite delle perforazioni supplementari sul corpo dei rifiuti. Dai risultati deriverà l’esatta conoscenza dell’estensione, profondità e natura dei materiali occultati. Sono allo studio pure le reazioni esotermiche che alimentano le fumarole. Il vertice è fissato per giovedì prossimo sette novembre presso la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Coinvolto il ctu della Procura il geologo balestri, la senatrice Morronese (presidente della commissione ambientale del Senato) e i dirigenti della Regione Campania dei settori competenti.