0 00 2 min 2 anni 191

MADDALONI- Piove, si allaga via Cancello. Le parole non bastano più. Sorprende il silenzio responsabile e colpevole delle Regione Campania e dei suoi rappresentanti; la fuga dell’Asl (più volta chiamata in causa sull’impatto ambientale); la vacuità ed evanescenza istituzionale della Provincia (ente inutile e pletorico con i suoi altrettanti inutili rappresentanti). più volta chiamata in causa. Intanto, piove e l’esondazione non si ferma. Basta un acquazzone per innescarla. ma è sufficiente una pioggia prolungata, tra le province di Benevento e Caserta, per allagare via Cancello. E’ la prova provata, se mai ce ne fosse ancora bisogno, come il collettore ex Casmez scarichi i suoi liquami (raccolti da Arpaia fino a Santa Maria a Vico-Cervino) nelle campagne o a cielo aperto. Nessuna responsabilità degli amministratori locali? Esiste una corresponsabilità di chi sversa e utilizza un sistema fognario insufficiente? E anche su questo bisognerà fare chiarezza perché sulle omissioni gestionali che il Tar della Campania si dovrà esprimere sulla richiesta del Comune di Maddaloni di riconoscimento dei danni e delle responsabilità della Regione Campania. Ma se accadrà, non sarà sufficiente ed esaustivo. E’ accettabile? Non è accattabile la rassegnazione. Chi non reagisce, suo malgrado, diventa corresponsabile.