0 00 2 min 9 mesi 41

La Filt Cgil Campania e Caserta intervenuta all’audizione convocata dalla IV COMMISSIONE TRASPORTI della Regione Campania per la vicenda CLP, in considerazione del termine stabilito dalla Prefettura di Napoli al 31 agosto della presenza degli Amministratori Prefettizi in azienda, ha dichiarato a riguardo ” che prioritariamente viene la garanzia del Servizio di Mobilità alla cittadinanza, cosi come quella dei livelli occupazionali ed economici di tutti i lavoratori.
Inoltre è stato chiesto alla Regione, in considerazione della titolarità del contratto di trasporto pubblico e dei servizi gestiti dalla CLP, di trovare soluzioni aziendali che diano certezze al settore del trasporto pubblico locale, al fine di garantire quanto dichiarato in premessa, in tempi celeri, onde evitare paure, dubbi e apprensioni da parte dei lavoratori interessati. Ciò al fine di evitare strumentalizzazioni sulla vicenda e dare sicurezza al mondo del lavoro. Tutto ciò in coerenza anche con le motivazioni dello sciopero nazionale del settore dello scorso 8 febbraio, in cui si evidenziava una razionalizzazione e una ottimizzazione del settore, per superare la frammentazione delle aziende, per un trasporto di mobilità dei cittadini funzionale e consono, con maggiori investimenti e con programmazione e piani industriali adeguati. Il Presidente della Commissione Trasporti Ing. Luca Cascone ha dato assicurazioni alle nostre richieste, ribadendo che la linea di condotta della Regione Campania nel settore è ispirata su quei principi e intendimenti, invitando nel contempo le parti sociali a trasmettere tranquillità ai lavoratori dell’azienda”.

Per la Filt Cgil Campania e Caserta
Carlo Finozzi e Angelo Lustro