0 00 1 min 8 mesi 40

I carabinieri della tenenza di Sant’Antimo, insieme a quelli del Nucleo Operativo del Gruppo Tutela del Lavoro di Napoli, hanno denunciato il titolare di un tomaificio della città.
Da accertamenti eseguiti nell’attività, è emerso che dei 17 lavoratori impiegati 9 fossero “in nero”, senza alcun contratto regolare. 4 di questi sono risultati anche percettori del reddito di cittadinanza. L’attività imprenditoriale è stata sospesa anche per il mancato rispetto della normativa anti-contagio. Al titolare sono state elevate sanzioni per oltre 65mila euro.