0 00 2 min 5 mesi 69
Il ricordo, il cordoglio e la testimonianza del primo cittadino

MADDALONI- La scomparsa del prof. Franco Vuolo, docente di latino e greco, non è solo un lutto nel mondo della scuola. “E’ una perdita per l’intera città -spiega il sindaco Andrea De Filippo- perchè, ben al di là dell’impegno educativo e formativo, Franco Vuolo è stato un uomo della scuola e della città. Un testimone della Maddaloni, culturalmente vivace e socialmente attiva, di cui si sente una grande mancanza”. Così, il primo cittadino ha accolto la notizia della scomparsa di un protagonista della vita culturale locale.

E’ difficile esprimersi quando tanti, troppi ricordi affollano la memoria. il suo legame con il prof. Vuolo affonda le radici negli anni della formazione?

Il mio legame con il prof. Vuolo è il legame che hanno moltissimi maddalonesi. In molti, lo hanno incontrato come docente; tanti come uomo di studio e di cultura e in tantissimi perchè toccati dalla militanza culturale, nel gruppo archeologico calatino e non solo. Per questo, la sua scomparsa accumuna tutti i diversi mondi che ha saputo legare con lo spirito dell’ impegno culturale. L’emergenza covid ci ha impedito di omaggiare e di rendere le adeguate condoglianze alla famiglia. Uno moto d’animo che rinnovo pubblicamente e che esprimeremo, in condizioni favorevoli, anche con adeguate iniziative.

Un ricordo o altro?

E’ doveroso omaggiare chi è stato animatore di una Maddaloni colta, ma non elitaria. Una Maddaloni dello studio che coltivava anche il piacere della vicinanza e il gusto della presenza sul territorio. Oltre ad essere vicino al dolore dei familiari esprimeremo gratitudine a chi, con il suo servizio sia come docente e come studioso, ha saputo valorizzare le persone e le cose del nostro territorio.