00 2 min 1 mese
Due arresti e una denuncia in stato di libertà nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e al contrasto dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti

I Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e al contrasto dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo due persone. In particolare un 33enne di Casal di Principe è stato arrestato perché ritenuto responsabile di evasione dalla detenzione domiciliare, resistenza, minaccia e oltraggio a p.u mentre un 39enne di Villa Literno è stato arrestato perchè resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In quest’ultimo caso i militari dell’Arma, a seguito di una perquisizione domiciliare, anche grazie al cane “Attila” del nucleo cinofili di Sarno (SA), hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro gr.14 di hashish e gr.3 di cocaina. Sequestrato materiale utile al confezionamento, un bilancino di precisione e la somma di euro 2.300,00 in banconote vario taglio.

Nel corso del medesimo coordinato sono stati sottoposti a controllo 6 esercizi commerciali, 191 veicoli e 256 soggetti.

43 sono stati i verbali elevati per infrazioni al codice della Strada mentre 3 patenti 2 carte di circolazione sono state ritirate per guida in stato di ebbrezza.

Una 37enne rumeno è stato poi denunciato in stato di libertà per attività di raccolta, trasporto e recupero rifiuti senza prescritta autorizzazione nonché per la ricettazione di un Ape Car Piaggio con telaio alterato.

Sequestrato anche un fondo agricolo in via albero lungo, a Villa Literno, da ignoti adibito a discarica abusiva.

Redazione