00 3 min 1 mese

La candidata a sindaco di Castel Volturno, Anastasia Petrella, presenta i primi candidati della sua coalizione. In vista delle elezioni amministrative che si terranno l’8 e 9 giugno, l’aspirante primo cittadino sta continuando a lavorare per la costruzione delle liste civiche che la sosterranno. A fare parte del gruppo ci sarà Luigi Di Iorio, giovane imprenditore: “Credo nella visione di Anastasia, nel suo impegno, nel suo approccio inclusivo. Aperta sempre al dialogo, è la persona destinata a diventare la guida giusta per la nostra comunità la quale non mira a un individualismo, ma a obiettivi comuni. Sostenerla è per me una scelta di responsabilità e fiducia nel suo operato e sono certo che continueremo a guardare nella stessa direzione”. In campo anche Luciana Serafini: “Sono dirigente scolastico con esperienza pluriennale e il mio lavoro, da sempre, mi porta a stare a stretto contatto con bambini e adolescenti. Vedendo come le esigenze delle famiglie e, soprattutto, dei loro figli non vengono considerate ho scelto di candidarmi. A Castel Volturno mancano luoghi di aggregazione e parchi dove trascorrere ore all’aria aperta. Per questo, la mia scelta è dipesa dalla volontà di impegnarmi a far rispettare i diritti dei più piccoli e dar loro dignità”. Poi con Anastasia Petrella anche Michele Giuliano: “Abbiamo tante idee e progetti per Castel Volturno. Per la nostra leader parla la determinazione e la propria lealtà, tutte qualità di Anastasia che supporto al 101%, per questo ho scelto di candidarmi al suo fianco”. E quindi spazio nella coalizione anche a Rocco Russo, in passato Consigliere, Assessore e Sindaco di Castel Volturno, nonché Dirigente Amministrativo presso la Giunta regionale della Campania: “La grinta di Anastasia mi fa capire che lei per prima e s’impegna per raggiungere il traguardo, per dimostrare che anche una donna comune, che non si nasconde sotto l’ala del mecenate politico del momento, può riuscire nell’intento di rappresentare una Città come Castel Volturno, di farsi valere come persona semplice e sincera, con competenza e concretezza, ma anche umanità, ascolto e accoglienza”.

Redazione