00 1 min 2 mesi

Il 23 dicembre scorso, a Santa Cecilia di Eboli, i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare “del divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi da essa frequentati, con l’applicazione del braccialetto elettronico” emessa, dal G.I.P. del Tribunale di Salerno su richiesta di questa Procura, nei confronti di un 53enne, “per atti persecutori” compiuti nei confronti dell’ex compagna. Il provvedimento cautelare è ovviamente suscettivo di impugnazione e le accuse cosi come formulate, saranno sottoposte al vaglio del giudice nelle fasi ulteriori del procedimento.

Redazione