00 2 min 8 mesi
I fatti avvenuti in via Starzalunga. La donna non ha inteso sporgere alcuna denuncia. L’uomo affidato al 118 per le cure

Ancora una richiesta di aiuto inoltrata al “112” nel cuore della notte, e anche questa volta è una donna ad avere bisogno dell’intervento dei Carabinieri. E’ accaduto a Maddaloni, in provincia di Caserta, dove una 36enne del luogo ha segnalato un acceso litigio in corso con il proprio compagno.

I militari dell’Arma dopo pochi minuti sono sopraggiunti in via Starzalunga, presso l’abitazione della coppia, dove hanno trovato i due che discutevano animatamente. In particolare l’uomo, in forte stato di agitazione, aveva occultato dietro la schiena un coltello da cucina che alla vista dei militari si è puntato alla gola manifestando intenti suicidi. Inutili sono stati i tentativi di dialogo intrapresi dai carabinieri per farlo desistere, fino a quando uno dei militari, al fine di evitare il peggio, lo ha colpito con il taser in dotazione bloccandolo con un dardo ad impulsi elettrici. Dopo averlo disarmato i militari dell’Arma hanno fatto sopraggiungere sul posto personale sanitario del servizio 118 a cui l’uomo è stato affidato per le cure del caso. La donna non ha inteso sporgere alcuna denuncia ed ha riferito che aveva chiamato il 112 solo perché preoccupata per la situazione creatasi.

Redazione