00 3 min 1 mese

I primi presìdi in piazza Dante, onnipresente nelle cronache cittadine perché spesso percorsa in moto da chi si ostina a considerare motodromo un’area destinata ai pedoni e al passeggio. 10 le persone denunciate in poche ore per guida senza patente. Tutti alla guida di scooter, hanno tra i 17 e i 57 anni.

Controlli estesi anche alle strade limitrofe e ai quartieri spagnoli. Un 17enne e un 20enne sono stati denunciati perché fermati a bordo di una moto risultata provento di furto.

Ancora in sella a scooter un altro 17enne, sorpreso con un coltello a farfalla, e un 31enne armato di cacciavite e forbici.

Quest’ultimo ha tentato la fuga ma le auto di pattuglia posizionate lungo ogni via di fuga non gli hanno dato scampo. Entrambi sono stati denunciati.

Un secondo 20enne è andato incontro alla stessa sorte quando ha fornito ai carabinieri generalità false.

E’ andata peggio ad un 27enne aversano, arrestato per tentata rapina e violenza sessuale. Ha provato a sottrarre denaro ad un gruppo di giovani e poi ha tentato di baciare due minori.

Non sono mancati i parcheggiatori abusivi: 4 quelli segnalati all’autorità giudiziaria. Erano concentrati nelle aree attorno piazza municipio e piazza Trieste e Trento.

E’ intensa la notte di controlli dei Carabinieri della compagnia di Napoli Centro. In una città affollata di turisti, si intensifica la presenza visibile dei militari, specie nelle piazze e nelle strade più frequentate.

I primi presìdi in piazza Dante, onnipresente nelle cronache cittadine perché spesso percorsa in moto da chi si ostina a considerare motodromo un’area destinata ai pedoni e al passeggio. 10 le persone denunciate in poche ore per guida senza patente. Tutti alla guida di scooter, hanno tra i 17 e i 57 anni.

Controlli estesi anche alle strade limitrofe e ai quartieri spagnoli. Un 17enne e un 20enne sono stati denunciati perché fermati a bordo di una moto risultata provento di furto.

Ancora in sella a scooter un altro 17enne, sorpreso con un coltello a farfalla, e un 31enne armato di cacciavite e forbici.

Quest’ultimo ha tentato la fuga ma le auto di pattuglia posizionate lungo ogni via di fuga non gli hanno dato scampo. Entrambi sono stati denunciati.

Un secondo 20enne è andato incontro alla stessa sorte quando ha fornito ai carabinieri generalità false.

E’ andata peggio ad un 27enne aversano, arrestato per tentata rapina e violenza sessuale. Ha provato a sottrarre denaro ad un gruppo di giovani e poi ha tentato di baciare due minori.

Non sono mancati i parcheggiatori abusivi: 4 quelli segnalati all’autorità giudiziaria. Erano concentrati nelle aree attorno piazza municipio e piazza Trieste e Trento.

Redazione