00 2 min 3 mesi
Bellelli e Loffreda: “Utilizzate esclusivamente produzioni del territorio campano”

Duemila tulipani italiani, 1.200 ciclamini, 800 stelle di Natale, 700 vasi di piante verdi e 200 mq di prato. Sono i numeri dell’”infiorata” allestita per il villaggio Coldiretti che è stata poi completata con ulteriori 20mila steli di fiore reciso.

“I fiori sono stati donati – hanno detto Ettore Bellelli e Salvatore Loffreda, rispettivamente presidente e direttore di Coldiretti Campania – alla città di Napoli. Per tutte le istallazioni – hanno proseguito – sono state utilizzate esclusivamente produzioni del territorio campano e la manodopera specializzata  di professionisti che operano nella nostra regione. La Campania è leader nella produzione di fiore reciso: un comparto che è capace di apportare un fatturato complessivo di circa 150 milioni di euro e che abbiamo puntato a valorizzare attraverso il villaggio”.

Le composizioni di fiori hanno abbellito 60 finestre di Palazzo San Giacomo dove sono stati installati 850 ciclamini. Cascate di garofani hanno fatto da cornice al palco insieme ad un mix floreale fatto con lilium bianchi e gialli, girasoli, tulipani, bocche di leone, fronde di eucalipto e panicum. Tantissimi i visitatori che hanno voluto fotografarli sulla “panchina degli innamorati” fatta da garofani e barbatus. Nella tenda degli eventi è stato poi allestito un vaso rosso con una cascata di solidago giallo mentre apposito stand è dedicato alla promozione del florovivaismo e alla conoscenza di alcune specifiche valenze territoriali: al suo interno alberelli di crataegus pyracantha con bacche, pittosporo, aucuba, osmanthus, nandine, canne di bamboo.

Redazione