00 3 min 2 mesi
Evento culturale in cui ABC si impegna a fare la sua parte nell’ aumentare la partecipazione e l’affezione dei cittadini verso il territorio

L’Associazione in Movimento ABC punta anche quest’anno alla valorizzazione del territorio maddalonese con l’evento “AperiArte“, patrocinato dal comune di Maddaloni, figlio dell’aperitivo al Museo dello scorso anno (più di cinquanta partecipanti). Venerdì ventinove dicembre dalle ore 19.00 alle 20.30, il Museo Civico sarà aperto al pubblico gratuitamente per poter ammirare la bellezza dei reperti custoditi all’interno e visitare anche le due bellissime Chiese “Santa Maria dell’Assunta” e “Santa Maria de Commendatis”, per immergersi in suggestive ed avvolgenti atmosfere. https://giornalenews.it/archives/139904?fbclid=IwAR0n8d8Uqp1cChJKkBQMB3sG2Kz_mqziWhLa4zcTqXwWFmm9QdYgca3V1lw

Esperienza che bissa quello dello scorso anno

Sarà un viaggio nella storia e nella cultura accompagnati dalla guida esperta della Dottoressa Maria Rosaria Rienzo. Al termine della visita si potrà poi brindare e gustare l’aperitivo con l’accompagnamento musicale grazie alla presenza di due musicisti con tromba e sassofono. È previsto un contributo volontario di cinque euro 5,00 destinato alla raccolta fondi della “Libreria Sostenibile”.

Evento patrocinato dal Comune di Maddaloni

Trattasi dell’ennesima lodevole iniziativa dell’associazione ABC, presieduta da Giuseppe Morgillo, impegnata a coinvolgere i cittadini in eventi culturali ma anche a sensibilizzarli ed avvicinarli a tematiche ambientali, come la campagna di sensibilizzazione per il riciclo avviata in occasione delle festività sui propri canali social (“L’ Associazione in Movimento abc vuole augurarvi un Buon Natale in modo diverso, puntando ad una piccola campagna di sensibilizzazione. Si stima che in questo periodo di Natale sulle tavole dei Maddalonesi saranno acquistati e consumati almeno 30.000 pezzi tra panettoni e pandori. Qualsiasi sia il vostro preferito troverete sempre un sacchetto in plastica a proteggerlo. Dopo aver gustato il dolce fino all’ultima fetta, ricordate di conferire correttamente il suo sacchetto: è un imballaggio e va nella raccolta differenziata della plastica. Basta questo gesto per regalargli una seconda vita”).

Nello Ferraro