0 11 3 min 1 anno 2459

Il progetto I PASSI DELLO SPORT, stavolta, sono davvero ad un…PASSO! Ci perdonerete il semplice gioco di parole ma quello che, circa otto mesi fa, sembrava un sogno impossibile sta per diventare concreta realtà. E’ la classica notizia in cui sono le immagini a parlare da sole e non serve aggiungere altro. Vi mostriamo qualche scatto in anteprima di quello che sta accadendo in Via Cornato a Maddaloni dove hanno iniziato ad installare i primi attrezzi della grande palestra all’aperto che sorgerà in questa zona periferica della città pronta a prendersi la scena. Poco più di un mese fa era partito il bonifico indirizzato alla ditta che ha fornito le macchine e in questo martedì di inizio novembre sono iniziati i lavori che porteranno al completamento del sogno portato avanti con coraggio e testardaggine dal pediatra Stefano Piccolo, dall’attore-regista Michele Cupito e dal Presidente dei “Road Runners” di Maddaloni, Michele Campolattano e dai podisti Domenico Santo e Vincenzo Carfora. Sono Ventimila gli euro raccolti, frutto del grandissimo cuore della popolazione (i famosi salvadanai sparsi per tutta la città) e di una serie di iniziative realizzate in questi mesi a sostegno dell’iniziativa, senza dimenticare il fondamentale apporto di grandi sponsors.

I PASSI DELLO SPORT si pone l’obiettivo aggregante di coinvolgere, in un grande spazio all’aperto, amatori e professionisti, appassionati e semplici cittadini, alla ricerca di piccoli momenti di benessere.  L’augurio, di chi ha sostenuto il progetto sin dalla prima ora, e che tutta l’area di via Cornato possa rinascere a nuova luce e colori con intrattenimento anche per i più piccoli. Ancora non esiste una data per l’inaugurazione ufficiale della palestra all’aperto ma, per fine novembre potrebbe esserci il tanto agognato taglio del nastro in concomitanza con la conclusione degli ultimi adempimenti burocratici che il Comune di Maddaloni sta portando avanti con grande vicinanza al progetto. “Qualcuno dice che siamo stati dei pazzi a credere in questo sogno, in realtà i veri pazzi sono state tutte le persone che ci sono state vicine con un piccoli e grandi contributi”. Con questa piccola ma incisiva dichiarazione, l’attore-regista Michele Cupito ha voluto salutare l’inizio dell’installazione in via Cornato.