0 00 3 min 5 anni 41

L’arrivo delle giostre, ci riporta indietro con gli anni, quando noi 30enni, aspettavamo con ansia il periodo delle festività Patronali.
20160921_121358
Quest’anno, i festeggiamenti in onore del Santo Patrono della città di Maddaloni, dovrebbero essere particolarmente “sobri”.
In effetti, sappiamo tutti il regime amministrativo della città, commissariata non per mancanza di numeri, bensì per l’intervento della magistratura che ha messo fine alla precedente amministrazione comunale targata Rosa de Lucia, arrestata il 7 marzo insieme ad altri amministratori.
E la festa di San Michele, c’entra eccome ; infatti, ci sono delle indagini in corso, consequenziali ad alcune intercettazioni dove si parlava proprio della ricorrenza che tanto a cuore sta ai maddalonesi. Come dicevamo, il lavoro degli inquirenti, è ancora in corso d’opera in quanto  sono da capire la posizione delle persone eventualmente coinvolte.
Ritornando al tema principale, abbiamo notato che i pali per le luminarie, sono state collocate solo al centro della città e terminano in via Sergente Del Monaco, praticamente alla stazione di Maddaloni Inferiore.
Come abbiamo già anticipato, il Comune, ha già messo in chiaro la non disponibilità dell’Ente nel contribuire economicamente alle attività; d’altro canto, però, ha messo a disposizione nelle giornate previste, ovvero 29 e 30 settembre e 1 e 2 ottobre, il servizio di ordine pubblico.
Ogni anno, chiacchiere da marciapiede, sussurrano di una festa esclusivamente Religiosa, notizie che poi vengono puntualmente smentite dal folklore “bollywoodiano” che invade il centro storico e via Napoli.
40105_foto-san-michele
Ma non vogliamo recitare la parte di quelli che hanno la puzza sotto al naso, di quelli che fanno i classisti, appartenenti ad una classe pseudo borghese che lungi da noi frequentare, anzi, la festa Patronale, può rappresentare un toccasana per le attività commerciali con l’indotto che ne deriva.
Attenzione però, a dirigere la Casa Comunale, c’è un Commissario, uomo di legge e la sospensione della Notte Rosa ne è stata la prova.
maddaloni-festa
Dario Bocchetti