0 00 2 min 6 anni 100
 fb_img_1474905906339
“Dopo via Lamia, Pioppolungo,  Carmigliano, Tiglio S. Biagio, Ponte Carolino, Cancello, Cornato, M. Serao si aggiunge alla lunga  lista di strade con  condotte rotte anche  via Pio La Torre.
Basta con gli sprechi. I cittadini non ci stanno e dicono che sia necessario al più presto uno stop allo sperpero di un bene così prezioso come l’acqua pubblica.
Quante volte e in quanti luoghi diversi, molto spesso,  troppo spesso e in troppi posti.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso (è proprio il caso di dirlo) e che ha colpito la sensibilità anche di Antonio Cerreto, Flavio Smarrelli e Ciro Izzo (peccato solo ora, a ridosso delle elezioni riscoprono il bene per la città, speriamo non solo per propaganda elettorale)   sono le grosse perdite di acqua che si protraggono ormai da giorni.
Il problema è  stato subito segnalato alla commissario prefettizio dal Pd di Maddaloni e da più cittadini, purtroppo, sembra senza risultati, per le poche risorse disponibili e  visto che le perdite non vengono ancora riparate tempestivamente e che per settimane e settimane è andata avanti senza soluzione, è giunto il momento di chiedere conto dove sono andati i nostri soldi e nel caso interessare il prefetto di Caserta.
Non è una situazione più sostenibile in quanto oltre allo spreco di una risorsa così importante, non consideriamo mai il costo di tutto questo, che finisce sempre nelle bollette degli utenti e quindi a carico dei cittadini.
Continua ad esserci acqua in strada e le falle nella gestione comunale si fanno notare soprattutto per colpa di una miope classe politica ( tutto il centrodestra, UDC, Forza Italia, Per Maddaloni, Terra Mia, etc),  che si è interessata ad altro anziché pensare a risolvere le questioni che attanagliano la città.”
Francesco COSTANTINO
PD Maddaloni