0 00 2 min 4 anni 241

(di Dario Bocchetti) Per chi ama il calcio spettacolare, quello fatto di colpi di scena al cardiopalma, di ribaltamenti e ritmi forsennati, questa Champions League è un orgasmo di puro divertimento. Il verdetto è l’esatto contrario dell’Europa politica e finanziaria: il trofeo andrà in Inghilterra.
Straordinaria, anzi, epica rimonta del Liverpool che piega il Barcellona con un risultato impronosticabiile: 4-0. Rovesciato il verdetto implacabile dell’andata quando Messi & Co. si imposero al Camp Nou per 3-0.
Altrettanto leggendaria anche la rimonta degli Spurs, non tanto per il risultato maturato all’andata, bensì perché al termine della prima frazione di gara, il parziale complessivo ammontava ad un netto 3-0 per i lancieri dell’Ajax. Un secondo tempo fenomenale, però, ha ribaltato un verdetto già scritto e Lucas Moura ne fa 3, strappando il pass per la finale di Madrid.
Imprese che diventano ancora più grandi in virtù del fatto che sia Liverpool che Tottenham hanno affrontato le semifinali di ritorno senza i loro giocatori più forti o almeno quelli più rappresentativi: Salah per i Reds e Keane per il Tottenham.
Ed ora? Chi alzerà la coppa dalle grandi orecchie?
C’è una sola certezza… Una squadra inglese sarà campione d’Europa.