0 00 3 min 2 anni 124

È incontenibile, la gioia del maestro Luigi Fiorinelli, che continua a raccogliere successi con la sua Fi. Club Maddaloni: è suo il nuovo campione italiano di kata negli assoluti giovanili riservati alle squadre. A una distanza esatta di una settimana dal piazzamento internazionale di Cristian Villano, bronzo al Croazia Open alla prima chiamata in nazionale, ad Ostia il trionfo tricolore è del giovane atleta di Casagiove, Daniele Petrillo. “Sono davvero contentissimo – commenta raggiante il maestro Luigi Fiorinelli – è stata una gara molto impegnativa, ma dominata fin dall’inizio. E sono orgoglioso di vedere un nostro talento scelto da una delle squadre più forti d’Italia, la Master Rapid Skf di Brescia”. Petrillo, infatti, ha gareggiato in prestito alla squadra bresciana. “Sono contentissimo di questa gara – conferma Petrillo – abbiamo vinto ben quattro incontri, compresa la finale con le Fiamme Oro, sempre con lo stesso risultato: 5 a 0”. Del resto anche Petrillo è da tempo nel giro della nazionale fino all’ultimo svolto a Rende, in forza alla nazionale universitaria per preparare al meglio i prossimi mondiali in Brasile. “Non posso che augurare ai miei ragazzi – continua Fiorinelli – un grosso in bocca al lupo. Questa seconda metà dell’anno, sia per Villano che per Petrillo, si è presentata subito molto impegnativa, ma si sa che l’impegno alla fine viene sempre ripagato ed entrambi si sono allenati con la giusta determinazione”. Per Daniele Petrillo, infatti, c’è giusto il tempo di festeggiare e tirare un po’ il fiato, per poi rimettersi subito al lavoro con gli allenamenti. A fine novembre sarà infatti impegnato alla premier league in Spagna, importante torneo prima delle Olimpiadi. A Madrid Daniele gareggerà di nuovo nella competizione a squadra con la Master Rapid, ma anche negli individuali, il cui torneo è riservato solo ai primi cento atleti del ranking mondiale: Daniele attualmente è ottantaseiesimo. Le premesse per fare bene ci sono tutte: appena il mese ha conquistato con l’azzurro della nazionale un ottimo argento in un torneo internazionale in Perù.