0 00 3 min 5 anni 37

Prosegue senza sosta il lavoro di ampliamento della coalizione che dovrà affiancare il vincitore delle primarie Giuseppe Razzano nella prossima tornata elettorale. Il candidato sindaco del centrosinistra, così come da mandato ricevuto dagli alleati, incontrerà domani la coordinatrice di Area Popolare Mariarosaria Bove per confrontarsi sull’idea di città e sulla possibilità di lavorare assieme alla costruzione della nuova Maddaloni. «Area Popolare, così come tutte le forze che partecipano al governo nazionale e quelle che guidano la Regione Campania con il presidente De Luca, rappresentano, per noi degli interlocutori privilegiati nel processo di costruzione di una coalizione solida, autorevole e capace di aprire una nuova stagione a Maddaloni – ha detto Razzano – è per questo che domani apriremo un confronto sul nostro modello di città con Area popolare, per capire le convergenze che ci possono essere e, nel contempo, per recepire quei suggerimenti e quei progetti utili alla realizzazione del nostro obiettivo principale: la crescita della città. La politica non è una somma algebrica, ma è convergenza su idee e progetti. Tutti coloro che hanno voglia di condividere e migliorare i nostri programmi per la città sono i ben accetti. Diversamente non mi farò tirare per la giacchetta da nessuno solo con la prospettiva di poter avere qualche voto. Non consentirò a nessuno di adottare questo comportamento. Non abbiamo paura di dire no a chi non risponde ai criteri di trasparenza e di legalità: anche questo vuol dire mettere un #puntoeacapo». Intanto cresce in città l’entusiasmo intorno al progetto di Maddaloni città di idee dopo la presentazione del simbolo. «E’ un progetto che nasce in continuità con quello messo in campo a Marcianise da Alessandro Tartaglione ed Enzo Raucci – ha spiegato Razzano – che tanto bene sta facendo al fianco del sindaco Velardi. Con quel gruppo è nata una costruttiva collaborazione che potrà solo fare bene a Maddaloni».