0 00 1 min 5 anni 113

In alto Rosa De Lucia con Alberto Di Nardi.
In basso l’avvocato Giovanni Vairo

L’imprenditore della DHI, la ditta che fino allo scorso anno era impegnata per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti nel comune di Maddaloni, Alberto Di Nardi, è stato condannato dal GUP del tribunale di Santa Maria Capua Vetere a tre anni ed 8 mesi.
Il Comune di Maddaloni, rappresentato in aula dall’avvocato Giovanni Vairo, è stato riconosciuto come parte lesa in questa vicenda ma, per la quantificazione del danno, si dovrà attendere poiché sarà determinato in separato giudizio.
Una condanna molto severa al cospetto di quanto ipotizzato nei corridoi del tribunale sammaritano.
Mercoledì ci sarà invece, l’udienza per l’ex sindaco di Maddaloni, Rosa De Lucia e si vedranno eventualmente le mosse del collegio difensivo dell’ex fascia tricolore.