0 00 2 min 5 anni 107

Alimenti esposti in strada. Immagini di repertorio

La legge 283/1962, che regolamenta la disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande, esiste e dovrebbe essere applicata anche a Maddaloni.
Dovrebbe, perché formalmente il comune di Maddaloni dovrebbe essere osservante delle leggi italiane, ma qui a quanto pare c’è l’anarchia.
Qui ognuno fa come gli pare, oggi un abusivo in più nella fiera settimanale di via Matilde Serao, ieri un pescivendolo che occupa senza uno straccio di permesso il suolo pubblico incurante della legge di cui sopra, ed ancora un “paninaro” che occupa il parcheggio appena ultimato in via Libertà, il fioraio che staziona nei pressi della scuola elementare Sandro Pertini e, come ogni anno, i negozi pasquali, ovvero quei negozi che aprono soltanto in prossimità della settimana di passione con vendita di uova di cioccolato e colombe. Siete sicuri che questi “negozi improvvisati” abbiano tutte le carte in regola?
Al cospetto di quanto ipotizzato, le segnalazioni negli uffici della Polizia Municipale di Maddaloni non mancano.
Staremo a vedere se verranno presi eventuali provvedimenti o almeno se ci saranno chiarimenti relativamente a queste abitudini che infastidiscono i commercianti onesti sul piede di guerra, stufi di una concorrenza sempre più sleale.