0 00 3 min 10 mesi 290

Come molti italiani appassionati di politica ci siamo interessati molto delle tristi vicende attorno all’elezione del Presidente della Repubblica.

Non significa questo che abbiamo trascurato la nostra amata Valle di Suessola.

E’ sempre la questione sanità ad essere in primo piano, anzi in “prima serata”. Le telecamere di della trasmissione di Rete4 “Controcorrente” hanno intervistato il sindaco di Arienzo – Giuseppe Guida – in merito alla mancanza del medico di base. Immaginiamo che il discorso si sia ampliato e si sia parlato anche della questione Ospedale.

Uno degli utlimi guai iguardante l’ospedale, riguarda il ds Correra, non è chiaro se sia dimesso o sia stato defenestrato.

Intanto il sindaco di San Felice a Cancello – Giovanni Ferrara – ha incontrato, non è chiaro se da solo o con mandato degli altri sindaci, il presidente della Commissione Sanità della Campania Alaia. Il sindaco ha strappato un impegno a parole sul non far morire l’ospedale.

Nel nostro piccolo pensiamo che è giusto che ci sia l’attenzione massima per l’ospedale che non venga definitivamente chiuso. E’ anche vero che quella struttura ha dei grossi limiti. Sarebbe il caso che i sindaci magari mettendo da parte certi progetti fantascientfici si impegnassero a trovare risorse per creare una nuova struttura moderna che possa definirsi davvero Ospedale!

Restando ad Arienzo. A maggio dovrebbero partire i lavori della “Cittadella dello Sport”. E’ stato aggiunto un campo di bocce in più come ci accennò il sindaco, dopo che facemmo presente che due campi di Padel e uno solo di bocce era quantomeno curioso.

Sempre sullo sport c’è una volonta della politica sanfeliciana di intitolare il campo sportiva a Gigi Di Marzio recentemente scomparso. Bella iniziativa se non fosse che parliamo della politica sanfeliciana e quindi potrebbe rimanere giusto un’intenzione. Poi si sa basta il pensiero.

Giunta di San Felice a Cancello che ha deliberato venga accertato il danno erariale per mancata consegna delle relate di notifica riguardante la Tasi 2015/16.

Anche a Santa Maria a Vico c’è stato un problema riguardante le bollette, ma stavolta del Consorzio Idrico. C’è stato un incontro caldeggiato dal sindaco Pirozzi e pare che tutto sia rientrato nelle normalità.

A Cervino notizia interessante sono i lavori che dovranno farsi al “Capasso” per creare all’interno un nido d’infanzia.

Intanto riguardo i positivi covid in Valle da segnalare che al momento in cui scriviamo vi sono 1237 unità, quindi una discesa lenta seppur sembra inesorabile.