0 00 3 min 4 settimane 311
La neo società di Maddaloni, composta da un gruppo di amici 100% maddalonesi, vince il secondo campionato in 3 anni

L’Olympia Basket Maddaloni vola in Serie D, il il sesto livello del campionato italiano maschile di pallacanestro. Nonostante l’annata difficile, i ragazzi di coach Filippo Sasso hanno raggiunto la promozione grazie ad una striscia di vittorie da record. Ma anche grazie a un gruppo di giocatori con in testa un solo obiettivo: tornare a giocare per la propria città e lavorare sodo.

Complice un mercato estivo importante, che ha visto alla corte di Sasso giocatori come Ivano Ragnino e Stefano d’Aiello, i ragazzi si sono giudicati il campionato, superando anche le difficoltà che si sono presentate durante l’annata. Essere i favoriti sulla carta a inizio anno non è mai una cosa semplice. Aspettative, record, dominio assoluto sui parquet del girone hanno pesato sullo stress per tutto lo staff e la squadra. L’inizio del cammino dei rossoneri è stato condito da vittorie incoraggianti, salvo l’ultima parte di stagione che, per vicissitudini di natura fisica, stavano rischiando di rendere vano quanto di buono era stato fatto fino allo scorso aprile.

La prima fase, infatti, si era conclusa con il primo posto nel girone ed un sogno che sembrava avere tutti i presupposti per realizzarsi

La seconda fase infatti, caratterizzata da problemi fisici, ha visto la compagine del patron Tagliafierro perdere diverse partite senza però influire sul risultato finale. Testa già al prossimo campionato, che sarà difficile, complicato e sconosciuto dalla maggior parte dei ragazzi che fanno parte della matricola Olympia. Ma sarà anche un palcoscenico importante per una società nata solo 7 anni fa, con il semplice intento di riunire amici di vecchia data con una passione in comune: la palla a spicchi.